Smetto quando voglio – Ad Honorem

Dopo il successo di Smetto quando voglio – storia di sette brillanti cervelli, laureati nelle discipline più complesse ma ormai senza lavoro, a cui viene un’idea geniale (ma non proprio legale) per sconfiggere la (loro) crisi – il regista salernitano Sydney Sibilia porta sul grande schermo il sequel del film.
Le riprese di Smetto quando voglio – La trilogia, secondo e terzo capitolo della “saga comedy” di Sydney Sibilia, sono girati insieme nel corso di 16 settimane tra Roma, Lagos e Bangkok. La banda dei sette laureati composta da Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero De Rienzo, Stefano Fresi, Lorenzo Lavia e Pietro Sermonti torna sul set insieme a Neri Marcorè e Valeria Solarino. Si uniranno a loro nuovi laureati, esperti delle più diverse discipline.
“La mia generazione è cresciuta guardando saghe cinematografiche e mi divertiva molto immaginare cosa sarebbe successo immergendo la commedia all’italiana, nella sua accezione più classica, in una trilogia”, spiega il regista.
Scritto da Sydney Sibilia con Francesca Manieri e Luigi Di Capua, Smetto quando voglio – La trilogia è una produzione Groenlandia, Fandango con Rai Cinema prodotto da Domenico Procacci e Matteo Rovere.